15 stycznia 2018 n3w.mod3l

Attraverso i continenti con il sistema tourguide

I sistemi radiomicrofonici tourguide, negli ultimi 10 anni, sono divenuti uno standard del servizio offerto ai turisti dalle agenzie di viaggi, dai musei e dalle guide individuali.
Tuttavia, non tutte le guide o i tour operator sono al corrente del fatto che il sistema tourguide acquistato può non essere idoneo al funzionamento in tutti i paesi attraversati da un dato gruppo di gitanti.

Purtroppo, a livello mondiale, non vi sono molti range di frequenza universali e privi di licenze. Inoltre, capita spesso che i range ammissibili subiscano modifiche, sia a causa della politica di sicurezza (ad es. negli USA dopo l’11.09.2001) o a causa della trasmissione della banda ad altri servizi (ad es. telefonia LTE).

Purtroppo, la maggioranza dei modelli dei sistemi radiomicrofonici tourguide è prodotta in uno di 2 o 3 range della banda UHF inferiore (ad es. 863-865 MHz per l’Europa, 794-806 MHz per la maggioranza dei paesi asiatici). Per le agenzie turistiche chhe inviano le proprie gite fuori dall’Europa, tale situazione genera problemi legati all’aumento del numero dei sistemi tourguide da portare con sé e, di conseguenza, all’incremento dei costi. Anche se le gite in Asia si svolgono prevalentemente nel periodo autunno-invernale, mentre quelle europee sono più frequenti in primavera ed estate, può essere necessario acquistare 2 kit funzionanti a frequenze diverse.

Attualmente (e nulla lascia presagire un rapido cambiamento della situazione), l’unico range universale privo di licenze corrisponde a 2.4 GHz (ossia, di fatto, 100 MHz – un range che, per le tecnologie attuali, risulta essere molto ampio).

Può sembrare che un sitema tourguide funzionante all’interno della banda 2.4 GHz sia la soluzione ideale per gli operatori turistici che inviano i propri clienti nelle più varie parti del mondo.
Purtroppo però i sistemi digitali 2.4 GHz non hanno riscosso un particolare successo tra le guide e le agenzie di viaggi. Ciò non è dovuto soltanto al costo (superiore a quello dei modelli tradizionali), ma anche al raggio di azione molto inferiore. Per esempio, il raggio di azione dei modelli digitali Okayo DGT-2400 o WT-600 è pari ad appena 30-40 metri. Questo valore, rispetto agli oltre 100 metri del noto Okayo WT-300 (modello analogico funzionante nel range863-865MHz), lascia molto a desiderare.

La situazione è cambiata quest’anno, grazie alla riattivazione del marchio mGuide (marchio MEXPO – distributore leader delle attrezzature tourguide e audiogu’de in Europa) e alla presentazione del nuovo modello digitale tourguide – mGuide DLR-01 (Digital Long Range).

DLR offre un raggio di azione di oltre 150 metri, andando a soddisfare pienamente anche i soggetti più esigenti. Inoltre, mGuide DLR è provvisto della praticissima possibilità di comunicazione bidirezionale full duplex tra 2 trasmettitori funzionanti sul medesimo canale. In questo modo, i 2 accompagnatori o la coppia accompagnatore-guida potranno integrare i propri commenti diretti al gruppo o aggiungere un sottofondo musicale.

Contattaci